Gli ultimi letti

 

 

Grazia Verasani

   

Velocemente da nessuna parte

 
 

Un piacevole romanzo a sfondo poliziesco con protagonista Giorgia Cantini, l'investigatrice privata diventata famosa con il film "Quo vadis, baby?".

Un Marlowe in gonnella, anche se la gonna Giorgia Cantini non la porta davvero mai. Una donna sola e disincantata, prigioniera di un clichÚ che la ingabbia nella professione di investigatrice, che la porta ad esplorare le vite degli altri e a trascurare la propria. Fumo e alcol, la musica e un gatto sono le sue compagnie.

La vicenda si snoda tra Bologna, dove Giorgia risiede e lavora, e Sasso Marconi, dove vive la famiglia della ragazza scomparsa, Vanessa o Van, come la chiamano tutti.

Ritmi e paesaggi da provincia bolognese, rilassati al tempo degli Smiths, verdi di cipressi, querce, ulivi e vigneti.

Vale la pena provare anche un secondo romanzo con la stessa protagonista.

        

VELOCEMENTE DA NESSUNA PARTE

Grazia Verasani

Giangiacomo Feltrinelli Editore

Uniersale Economica - Noir

n. 2135

Edizione 2009

Pagine 186

 

 

 


 

 

I precedenti

 

    *    Erodoto - Le Storie (I)

    *    Candace Robb - I delitti della cattedrale

    *    Catherine Lucille Moore - La polvere degli Dei

    *    Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais - La folle giornata o il matrimonio di Figaro

    *    Michael Connelly - Il poeta Ŕ tornato

    *    Candace Robb - Il borgo insanguinato

    *    Pef - L'amore di Bernardo

    *    Stieg Larsson - La ragazza che giocava con il fuoco

    *    Fred Vargas - Un po' pi¨ in lÓ sulla destra

    *    Eduardo Mendoza - Nessuna notizia di Gurb

    *    Giorgio Scerbanenco - Venere privata

    *    Fred Vargas - Io sono il tenebroso

    *    Henrik Ibsen - Gli spettri - La donna del mare

    *    Roberto De Simone - Il presepe popolare napoletano

    *    Louis-Ferdinand CÚline - Viaggio al termine della notte

    *    Simonetta Agnello Hornby - La mennulara

    *    Fred Vargas - Un luogo incerto

    *    Kazuo Ishiguro - Quando eravamo orfani

    *    Robert Walser - I fratelli Tanner

    *    Henry Kuttner - I robot non hanno la coda - Mr Gallegher supergenio

    *    Frank Herbert - Dune

    *    Anne Holt - Quello che ti meriti

    *    Anna Maria Ortese - Il mare non bagna Napoli

    *    Herman Melville - Moby Dick

    *    Stieg Larsson - Uomini che odiano le donne

    *    T. Coraghessan Boyle - IdentitÓ rubate

    *    Platone  - Processo e morte di Socrate

    *    Haruki Murakami  - Tokyo blues - Norwegian wood

    *    Albert Camus  - La peste

 

HOMEPAGE